In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

19 luglio 2021

Sciopero in data 23 luglio

L’OO.SS. USB Lavoro Privato ha indetto uno sciopero nazionale di 4 ore, per il giorno 23 luglio, con le seguenti motivazioni: la nazionalizzazione dei settori e aziende strategici; la riduzione dell’orario di lavoro per contrastare gli effetti negativi della rivoluzione tecnologica; il superamento dei penalizzanti salari d'ingresso garantendo l'applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neo assunti; la sicurezza dei lavoratori e del servizio, introduzione del reato di omicidio sul lavoro; il salario minimo per legge contro la pratica dei contratti atipici e lotta al precariato; la lotta a qualunque forma di discriminazione di genere, al razzismo e al sessismo; lo sviluppo di un sistema di ammortizzatori sociali, adeguati al contesto post pandemico; il blocco dei licenziamenti e nessuna liberalizzazione degli appalti; il libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali; reali penalità economiche a carico delle aziende sui ritardi dei rinnovi contrattuali ed adeguati recuperi salari; una legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra le OO.SS. e le associazioni datoriali di categoria.
Percentuale di adesione allo sciopero del 25 novembre 2020, indetto dalla medesima sigla: 17,42%.
Articolazione sciopero per le strutture CTT Nord operanti sul territorio della Provincia di Pisa:
- personale viaggiante (autisti), addetti alla biglietteria, addetti al rifornimento e addetti ai depositi aziendali: dalle 12.00 alle 16.00;
- personale di impianti fissi (uffici, officine): 4 ore a fine turno.
Le corse già in corso di effettuazione all’inizio dello sciopero, saranno regolarmente portate a termine fino al relativo capolinea.
Al termine dello sciopero il servizio riprenderà nella località in cui si sarebbe venuta a trovare la regolare effettuazione della corsa.
Durante il predetto periodo saranno garantiti i servizi minimi essenziali in applicazione alla legge n. 146/90.